Illegale in Europa ma viene venduto liberamente nelle Farmacie Italiane: Ecco il farmaco che provoca il Cancro. Nessuno ne parla [VIDEO]

Nonostante la notizia sembra passi inosservata, noi abbiamo deciso di mettere i cittadini in guardia vista la pericolosità: E’ in commercio il farmaco che provoca il cancro. La cosa più assurda è che questo, è illegale in tutta Europa ma è prevista la libera vendita e il libero commercio in Italia. La domanda sorge spontanea, PERCHE’? La risposta è semplice: come può il nostro Governo negare alle Lobby dei Farmaci i loro sudati miliardi solo per una manciata di Italiani che pensano di curarsi e che invece crepano di tumore?

Il governo italiano non ha minimamente a cuore la salute dei cittadini e di conseguenza fa finta di nulla nonostante la gravità della situazione; già in altri paesi europei questo farmaco di cui adesso parliamo è stata resa illegale la vendita e le aziende che producono questo farmaco hanno già subito più volte multe da nove miliardi di dollari; Come mai? Perché il principio attivo di questo farmaco è DAVVERO DANNOSO per la salute dell’uomo.

Il farmaco di cui si parla è il  pioglitazone, elemento utilizzato nella cura dei pazienti affetti da diabete e commercializzato nel mondo dalla casa farmaceutica giapponese Takeda Pharmaceutical e dalla statunitense Eli Lilly, all’interno di Actos. Quello che tutti sanno e tengono nascosto è che, si tratta di un farmaco che da anni provoca effetti collaterali gravissimi, ma di cui in Italia nessuno sembra accorgersi.

DOBBIAMO ASSOLUTAMENTE FAR GIRARE LA NOTIZIA PRIMA POSSIBILE. CONDIVIDIAMO SULLE NOSTRE BACHECHE L’ARTICOLO, TUTTI DEVONO SAPERE!

DI SEGUITO UN VIDEO CHE VUOLE FAR CONOSCERE ALLA POPOLAZIONE I FARMACI ANTIDIABETE E TUMORI:

L’allarme che riguarda la pericolosità del farmaco è stata messa in luce dal medico italiano Domenico De Felice, che senza giri di parole ha attaccato fortemente il governo Renzi, per non aver preso le misure necessarie per prevenire la diffusione di questo farmaco così pericoloso. Eppure le gravi controindicazioni e i terribili effetti collaterali sono note da tempo.

Già nel 2007, l’Agenzia del Farmaco italiana metteva in guardia “sui rischi associati all’assunzione di rosiglitazone e pioglitazone”, farmaci che aumentano la sensibilità dei tessuti all’azione dell’insulina:

“Negli anni successivi alla loro commercializzazione”, si legge sul Bif, Bollettino di informazione sui farmaci, “sono state segnalate nuove reazioni avverse associate all’assunzione di questi farmaci, quali edema maculare con diminuzione della vista, fratture distali e infarto del miocardio per quanto concerne il rosiglitazone, e cancro alla vescica per il pioglitazone. Queste segnalazioni hanno stimolato l’attenzione della comunità scientifica e hanno portato le agenzie a rivalutare il rapporto rischio-beneficio di questi farmaci”.

loading...

Leave a Reply